MAGAZINE

Grecia in camper nel 2024: itinerario e consigli di viaggio

Forse è il tuo sogno da sempre oppure potresti non averci mai pensato, ma non è mai troppo tardi per considerare di acquistare un camper e partire alla scoperta del mondo.

In particolare, in questa nuova guida vogliamo suggerirti un itinerario della Grecia in camper per rendere omaggio alla Grecia continentale, fornendoti consigli utili ed i luoghi da visitare. Che tu risieda già in Grecia o semplicemente sia un appassionato dei “road trip”, il camper è un’ottima idea per tenersi attivi e avere sempre nuovi stimoli.
Grecia in camper

Le opzioni per arrivare in Grecia in camper, come potrai ben intuire, sono molteplici. Noi ci concentreremo su tre diverse fattispecie, le più comuni:

  • Partenza dall’Italia con il tuo camper;
  • Partenza dalla Grecia con un camper a noleggio;
  • Partenza dalla Grecia con il tuo camper: se infatti sei un pensionato e risiedi in Grecia in modo permanente o stai pensando di farlo, potrebbe essere un’ottima idea – come già altri nostri assistiti hanno deciso di fare – acquistare un camper e partire dapprima alla scoperta della Grecia e in secondo momento iniziare a conoscere l’Europa.

Negli ultimi due casi, non avrai bisogno di programmare il viaggio tra diversi Stati europei in quanto partirai direttamente dalla Grecia. Se invece partirai dall’Italia, puoi decidere di imbarcarti con il camper dai porti di Ancona, Bari o Brindisi oppure viaggiare sempre via terra passando per l’Albania o allungando un po’ il tuo road trip e scoprire anche l’Ungheria, la Romania e la Bulgaria.

Fai attenzione però, prima di partire, che tu sia in Italia o in Grecia, dovrai controllare che tutto sia in ordine per non incorrere in qualche spiacevole inconveniente durante il viaggio. Niente paura! Ti veniamo in aiuto con alcuni consigli utili in preparazione del viaggio in Grecia in camper.

La quota cedibile non è altro che un documento rilasciato dall’ente previdenziale (INPS, ENPAM, INPGI, ENASARCO, INARCASSA, ecc.) dal qual si evince l’importo massimo che può essere impiegato per richiedere la cessione del quinto o altro prestito personale.

Puoi richiedere il documento autonomamente indirizzando opportuna richiesta all’ente previdenziale oppure delegare tale compito all’istituto, o all’agente che hai scelto, per richiedere la cessione del quinto per residenti all’estero.

Nel documento, oltre all’importo massimo utilizzabile per il pagamento delle rate, è disponibile un’area dalla quale sono visibili eventuali altri prestiti con cessione del quinto in corso.

L’App Campercontact è disponibile in lingua italiana e ti aiuterà durante il viaggio segnalandoti informazioni dettagliate sulle aree disponibili per camper come aree di sosta e di servizio, campeggi e zone attrezzate; potrai inoltre leggere i commenti di chi racconta la sua esperienza, oltre che commentare personalmente.

Il nostro consiglio è quello di prestare attenzione ai pedaggi e ai pagamenti autostradali in generale: prima di partire, verifica se avrai bisogno di acquistare una vignetta o se nel Paese che intendi visitare è previsto il pagamento del pedaggio elettronico.

Il tuo camper non ha la ruota di scorta? Attrezzati con un kit apposito: si rivelerà molto utile per tamponare la foratura prima di portare il camper da un meccanico.

Ovviamente, gli adempimenti non si esauriscono in questa breve lista, ma riteniamo che possano essere un ottimo punto da cui partire per programmare il proprio viaggio in Grecia senza dimenticare nulla.

Lo sappiamo: questo itinerario non comprende le isole, la motivazione è presto detta.
Le isole greche sono migliaia e per poter visitarle in camper è necessario prima individuare una zona di interesse e solo in un secondo momento stabilire un itinerario che tenga in considerazione anche gli spostamenti via mare.

Inoltre la Grecia continentale, ti assicuriamo che non ha nulla a cui invidiare alle zone insulari.

In questo nostro itinerario, abbiamo deciso di inserire come tappe i porti nevralgici della Grecia, ovvero Igoumenitsa, Patrasso e Atene, che ti consentiranno di rientrare agevolamente in Italia una volta concluso l’itinerario.
Non sei vincolato quindi ad una città di partenza, ma potrai decidere autonomamente come percorrere questo viaggio in Grecia in camper sulla scorta dei nostri suggerimenti.

Per praticità, noi abbiamo deciso di partire alla scoperta della Grecia, da Igoumenitsa. Famosa perlopiù per il suo porto che per la bellezza del suo centro, è sicuramente una cittadina dalla posizione strategica perchè ben collegata via mare all’Italia e vicina a Preveza, in cui si trova l’aeroporto.

Prima di giungere verso la nostra prima tappa – Giannina – il nostro consiglio è fare una piccola deviazione verso le cittadine di Parga e Sivota, poco più a sud di Igoumentisa: non te ne pentirai. Noi ci siamo stati e, attraverso i nostri filmati, abbiamo montato un video che troverai qui sotto.

Giannina – o Ioannina – è indissolubilmente legata al nome di Alì Pascià, il tiranno che governò la città dal 1788 fino alla sua morte nel 1822, ma fai bene attenzione a non nominarlo, la gente del posto è avversa a raccontare di questo periodo storico particolamente buio. 

La città di Giannina merita infatti molto di più rispetto alla ragione per cui è “famosa”: si trova infatti in un punto eccezionale sulle sponde del lago Pamvotis dove in lontananza si possono ammirare l’isola di Nissa ed i Monti del Pindo.

Giannina è inoltre rinomata per il suo argento e le botteghe degli artigiani che ancora lo lavorano meritano sicuramente una visita.

Meteora è uno dei luoghi più meravigliosi al mondo. Punto. Perchè? Ti basterà guardare la foto qui sotto.

Meteora

Rocce di arenaria si impongono sulle pianure della Tessaglia che le circondano, ospitando in cima degli antichi monasteri. Oggi ne restano solo 13 di cui 6 aperti al pubblico.

Superata Meteora, può esserti utile durante il viaggio in Grecia in camper, guidare in direzione di un paese che ha una dimensione più cittadina, per esempio per lavare i vestiti. Non sempre infatti i piccoli paesini sono provvisti di lavanderie pubbliche. Ecco che allora la città di Larissa diventa tappa obbligatoria.

Larissa occupa una posizione centrale nel Paese, poiché è situata sull’asse di trasporto principale della Grecia, che collega Atene e Salonicco, mentre l’aeroporto della Grecia centrale è a meno di un’ora di distanza.

Il fiume Peneo attraversa la parte nord della città ed è un punto d’incontro per gli amanti della natura, delle passeggiate, del trekking e della bicicletta. Qui potrai ricaricare le batterie prima di addentrarti di nuovo nella natura ellenica.

Facendo strada verso il Monte Pelio prima di raggiungere Delfi, abbiamo scoperto che il Pelio appunto, è considerato una delle montagne più belle della Grecia ed è una popolare attrazione turistica durante tutto l’anno: sentieri escursionistici e sentieri in pietra danno accesso a sorgenti, calette e numerose spiagge, sabbiose o ciottolose, incastonate tra pendii lussureggianti.

La sua fama la precede o meglio, la fama del suo oracolo “Pizia” che gli antichi greci erano soliti consultare il settimo giorno del mese per chiedere un aiuto sulle questioni più disparate. L’oracolo era di solito una donna oltre i 50 anni che si pensava avesse ricevuto i poteri di preveggenza dal Dio Apollo.

Qui si può vedere la Pietra della Sibilla, il Tempio di Apollo, il Teatro e lo Stadio.

Atene e Dintorni

Alla città di Atene abbiamo dedicato un sostanzioso approfondimento che potrai leggere, cliccando sul pulsante qui sotto.

Il canale di Corinto è uno degli spettacoli più belli della Grecia, soprattutto se sei fortunato abbastanza da trovarti lì nel momento in cui una nave si fa strada tra le pareti strette e ripide che collegano il Golfo di Corinto al Mar Egeo. Ne abbiamo parlato in maniera più approfondita nella nostra pagina dedicata a trasferirsi nel Peloponneso da pensionato e che ti può essere utile leggere se vuoi esplorare qualche altra città che non è compresa nel nostro itinerario della Grecia in camper.

 
Città di Nauplia

Anche di Nauplia – prima capitale ellenica – abbiamo già parlato in un articolo dedicato, perchè? Per molteplici ragioni, puoi scoprirne almeno 3 cliccando sul pulsante qui sotto.

Come Igoumenitsa, anche Patrasso è una citta portuale e quindi di snodo verso altri lidi. Questo non significa che non possa meritare una visita prima di ripartire alla volta dell’Italia dopo il tuo viaggio in Grecia in camper.

Dopo aver percorso con noi la Grecia in camper, ti lasciamo con un video in cui potrai assaggiare ciò che significa l’esperienza di viaggio in camper e le emozioni che ti lascia: impagabili.

Contattaci