MAGAZINE

Citibank: campagna di esistenza in vita in Croazia nel 2024/2025

Sei un pensionato italiano che ha deciso di vivere in Croazia e ricevi la pensione Inps su un conto corrente croato? Probabilmente sarai interessato dalla campagna di esistenza in vita in Croazia.
In questo articolo, i consulenti di Expatria ti spiegheranno cosa devi fare se hai ricevuto il modulo di esistenza in vita Citibank e perché è importante assolvere all’onere di esistenza in vita in tempo, se vuoi evitare la sospensione dell’erogazione della pensione.

campagna di esistenza in vita in croazia

Ogni anno, Citibank – su incarico di INPS – avvia una campagna di verifica dell’esistenza in vita dei percettori di pensione erogata dall’INPS all’estero, nel caso specifico in Croazia.

Pertanto, se percepisci una pensione erogata da INPS su un conto corrente in Croazia, l’articolo che stai leggendo fa al caso tuo.

Citibank, dunque, invia una lettera esplicativa ed un modello che l’interessato – unitamente ai documenti d’identità – deve presentare presso un’autorità considerata “accettabile” e che ne certifichi l’esistenza in vita. L’obiettivo della campagna è evitare che Inps eroghi pensioni a cittadini residenti all’’estero non più in vita.

Secondo la circolare INPS n° 4071 del 16/11/2023, a partire dal 20 settembre 2024, Citibank curerà la spedizione delle richieste di attestazione dell’esistenza in vita nei confronti dei pensionati residenti in Europa, Africa e Oceania (e quindi dell’esistenza in vita dei pensionati in Croazia), ad esclusione dei Paesi Scandinavi e dei Paesi dell’est Europa – attestazioni da restituire alla banca entro e non oltre il 18 gennaio 2025.

In caso di mancato invio o ricezione del modello di attestazione entro la data del 18 gennaio, il pagamento della rata di febbraio 2025, avverte INPS, avverrà in contanti presso gli sportelli Western Union del Paese di residenza. Non è possibile il pagamento in contanti presso uno sportello Western Union in Italia. In caso di mancata riscossione entro il 19 febbraio 2025, il pagamento delle pensioni sarà sospeso a partire dalla rata di marzo 2025.

La campagna di esistenza in vita è rivolta a tutti i percettori di pensione erogata da INPS ed accreditata presso una dipendenza bancaria estera.

 

I pensionati ENPAM, ENASARCO, INARCASSA e più in generale i pensionati delle casse private sono soggetti all’attestazione della propria esistenza in vita?

 

No, solo i percettori di pensione erogata da INPS devono adempiere a questo compito, se interessati dalla campagna.

Facciamo una piccola premessa: in virtù dell’oggetto della verifica, tale campagna non può essere delegata a terze parti e, ovviamente, non sono ammesse autocertificazioni.

L’interessato riceve il plico di esistenza in vita nella sua cassetta postale presso l’indirizzo di residenza in Croazia. Per questo è molto importante aver comunicato correttamente i propri dati residenziali ad INPS.

 

Dopodiché, esibisce il proprio documento e il modello ricevuto da Citibank compilato in tutte le sue parti e debitamente sottoscritto da un testimone attendibile, il quale provvederà a controfirmarlo ed ad attestare quindi l’esistenza in vita del pensionato. A questo punto, il modulo è pronto per poter essere spedito a Citibank congiuntamente ad una copia del proprio documento d’identità.

Per “testimone attendibile” si intende un rappresentante di un’Ambasciata o Consolato Italiano o un’Autorità locale abilitata ad avallare la sottoscrizione dell’attestazione di esistenza in vita. La tipologia di “testimone attendibile” per le diverse aree geografiche è riportata nelle FAQ del sito di Citibank e che praticità riportiamo di seguito:

Testimoni AccettabiliCategoria (non una lista di testimoni, riferirsi alla prima colonna per i testimoni validi)
Hrvatski zavod za mirovinskoComune/ Ufficio Imposte/ Assicurazione Pensionistica/ Registro Cittadini
Republika HrvatskaComune/ Ufficio Imposte/ Assicurazione Pensionistica/ Registro Cittadini
Ured državne upraveComune/ Ufficio Imposte/Assicurazione Pensionistica/ Registro Cittadini
OpcinaComune/ Ufficio Imposte/Assicurazione Pensionistica/ Registro Cittadini
BilježnikNotaio
MagistratGiudici/ Magistrati/ Avvocati/ Giudice di Pace/ Membro del Parlamento
GiudiciGiudici/ Magistrati/ Avvocati/ Giudice di Pace/ Membro del Parlamento
Consolato italiano/AmbasciataAmbasciate/Consolati

In via ordinaria, i pensionati dovranno far pervenire il modulo di attestazione dell’esistenza in vita, correttamente compilato, datato, firmato e corredato della documentazione di supporto entro il termine indicato nella lettera esplicativa (18 gennaio 2025), alla casella postale:

 

PO Box 4873,
Worthing – BN99 3BG,
United Kingdom

 

Per consentire un’ordinata e tempestiva gestione del flusso di rientro delle attestazioni, il modulo sarà personalizzato per ciascun pensionato. Per questo motivo, gli interessati dovranno utilizzare il modulo ricevuto da Citibank e non potranno essere utilizzati moduli in bianco.

Se non hai ricevuto il modulo, contatta Citibank al +39 02 6943 0693 oppure scrivi ad [email protected]
riportando i tuoi dati personali. Tuttavia, tieni in considerazione che, per esigenze di razionalizzazione della spesa, Citibank – sulla scorta di alcuni elementi forniti da INPS – potrebbe esonerarti dall’accertamento di esistenza in vita.

Come anticipato in precedenza, Citibank può esonerarti dalla campagna di esistenza in vita in Croazia per uno o più anni.
Tuttavia, per non incorrere nella sospensione dell’erogazione della pensione, nel periodo di vigenza della campagna, se non hai ricevuto il modulo predisposto, è opportuno prendere contatto con Citibank, attraverso i recapiti forniti in precedenza e verificare l’eventuale inclusione nell’accertamento di esistenza in vita.

INPS informa inoltre che “alcuni pensionati potranno essere interessati dalla verifica generalizzata dell’esistenza in vita, indipendentemente dalla propria area geografica di residenza o domicilio.

INPS informa che in caso di mancata produzione dell’attestazione entro il termine del 18 gennaio 2025, il pagamento della rata di febbraio avverrà in contanti presso le Agenzie di Western Union e, in caso di mancata riscossione personale o di mancata produzione dell’attestazione di esistenza in vita in Croazia entro il 19 febbraio 2025, il pagamento della pensione sarà sospeso a partire dalla successiva rata di marzo 2025.

Hai letto questo articolo in ritardo e la tua pensione è stata sospesa? Niente paura! Segui le istruzioni di seguito riportate.

Per prima cosa, prendi carta e penna e segna questi piccoli passaggi:

  • Prendi nota del seguente numero di telefono+39 02 6943 0693: risponderà il call center Citibank in orario d’ufficio. È possibile dover attendere parecchi minuti prima di poter parlare con un operatore.
  • Riunisci la seguente documentazione: certificato di residenza all’estero, cedolino pensione, distinta bancaria o estratto conto bancario dal quale si possa evincere per esteso l’IBAN in cui viene regolarmente accreditata la pensione. Citibank verificherà la tua identità tramite una serie di domande di sicurezza.
  • Chiama il numero suindicato: ascolta il messaggio e attendi in linea per poter parlare con un operatore.

Ora non devi far altro che seguire le istruzioni impartite dagli addetti Citibank.
L’operatore, dopo aver accertato che la tua identità corrisponda al percettore della pensione, ti comunicherà un numero di matricola segreto, ossia il Money Transfer Control Number (MTCN).

A questo punto, recati presso un ufficio Western Union in Croazia, comunica all’operatore l’importo della pensione in pagamento, l’ordinante (INPS), comunica il Money Transfer Control Number ed esibisci un valido documento d’identità in corso di validità; compiere questa operazione ti darà il diritto alla riscossione della pensione in contanti, che costituirà prova dell’esistenza in vita.

Tuttavia, potrai riscuotere solo la pensione del mese corrente e non anche i ratei dei mesi passati. Puoi fare richiesta di riemissione ad INPS per i mesi precedenti. Per fare ciò entra in contatto con la sede INPS che ha in gestione la tua pensione, presentando una istanza di riemissione allegando una copia di un documento d’identità e specificando le indicazioni eventualmente necessarie per la corretta canalizzazione del pagamento.

L’articolo che hai appena letto ha valenza informativa ed è frutto della nostra volontà di aiutare i pensionati all’estero che stanno affrontando il disagio della mancata presentazione dell’esistenza in vita e non sanno come sbloccare la propria pensione.
Ricordiamo però che l’unico ente a cui indirizzare le proprie richieste o chiarimenti è Citibank: si prega pertanto di fare riferimento ai contatti presenti in questo articolo qualora si rendesse necessario ottenere ulteriori informazioni.