SAN MARINO

La guida completa e requisiti per trasferirsi a San Marino

Immagina un luogo dove ogni giorno è un’opportunità per godersi la bellezza e la tranquillità. San Marino, con il suo splendido paesaggio e la sua storia millenaria, offre più di un semplice rifugio; offre uno stile di vita arricchente. Con un regime di tassazione favorevole per i pensionati (e non solo!) che intendono trasferirsi in una posizione strategica e vicina all’Italia, San Marino rappresenta la scelta ideale per chi cerca il meglio di entrambi i mondi. Qui, la pensione non è solo una fase della vita, ma l’inizio di un capitolo entusiasmante e gratificante. Nel proseguo, ti forniremo una breve panoramica su:

  • Cosa bisogna fare per trasferirsi a San Marino in pensione;
  • Quali sono i requisiti per trasferirsi a San Marino da pensionato;
  • Come funziona la residenza atipica per pensionati a San Marino;
  • Come presentare la domanda di inclusione al regime di tassazione agevolato del 6% a San Marino.

4 buoni motivi per trasferirsi a San Marino

1

Sicurezza e serenità

Goditi la tranquillità e la sicurezza di una comunità che accoglie i pensionati a braccia aperte, offrendo un equilibrio perfetto tra tranquillità e vita sociale attiva.

2

La Qualità della vita

Vivere a San Marino significa godere di un ambiente sicuro e rilassato, con accesso a servizi di alta qualità e un ritmo di vita piacevole.

3

Vicinanza all'Italia

Non esiste paese più vicino di San Marino, se vuoi vivere all’estero. Situato all’interno dell’Italia, San Marino facilita i viaggi e mantiene forti i legami culturali con il Belpaese, tra cui l’aspetto linguistico, visto che a San Marino la lingua ufficiale è l’italiano.

4

Tassazione Agevolata

Approfitta di un sistema fiscale favorevole che minimizza il prelievo fiscale sul tuo reddito da pensione, consentendoti una vita più agiata. La tassazione della pensione a San Marino è al 6% per 10 anni, rinnovabili.

Trasferirsi a San Marino in pensione

A seguito dell’introduzione della legge 223/2020 anche San Marino si aggiunge alla lista dei migliori Paesi in cui vivere in pensione (certamente, è il più vicino). I percettori di pensione privata – nel rispetto di alcuni requisiti che vedremo meglio nel seguito – possono richiedere l’erogazione della pensione a San Marino e pagare solamente il 6% d’imposte sulla pensione, per 10 anni. Il regime è rinnovabile.

Anche gli ex dipendenti della pubblica amministrazione (pensionati pubblici o Ex Inpdap) possono trasferire la residenza a San Marino: tuttavia, diversamente dai pensionati “privati” (dirigenti, dipendenti, liberi professionisti, imprenditori) ed in osservanza della Convenzione tra Italia e San Marino pagheranno le imposte in Italia, con ritenuta alla fonte sul cedolino pensione. Nei fatti, per gli ex Inpdap – limitatamente all’aspetto della tassazione –  non c’è convenienza economica nel trasferimento di residenza.

Oggi San marino è uno dei cosiddetti Paesi Whitelist; infatti, dal 2013 il Paese ha continuato ad uniformarsi agli standard internazionali in materia di trasparenza fiscale e scambio di informazioni, pur mantenendo alcuni presidi di tassazione agevolata di alcune manifestazioni di reddito.

I Requisiti

Per richiedere la residenza atipica per pensionati a San Marino (Legge 223/2020), i richiedenti devono soddisfare alcuni requisiti:

Redditi

Reddito annuale dimostrabile non inferiore ai 50.000 € lordi annui

oppure

Patrimonio mobiliare dimostrabile non inferiore a 300.000 €

Residenza

Non essere mai stato residente nella Repubblica di San Marino

Provenienza

Provenire da un Paese dell’UE, dalla Svizzera e da quelli individuati con apposito regolamento del Congresso di Stato

Residenza Atipica a San Marino per pensionati: cosa fare

Inoltre, i pensionati italiani che intendono vivere a San Marino in pensione devono:

  • Aprire un conto corrente a San Marino ed accreditarvi la pensione;
  • Affittare o comprare casa nel territorio di San Marino;
  • Procedere con l’iscrizione all’Aire e alla cancellazione dall’Anagrafe della Popolazione residente in Italia;
  • Dimorare abitualmente nel territorio della Repubblica sanmarinese;
  • Trasferire il proprio centro vitale degli interessi a San Marino.

SEI INTERESSATO AD APPROFONDIRE?
CONTATTACI!

Come trasferirsi a san Marino in pensione: la procedura da seguire

Chi intende vivere a San Marino in pensione è tenuto ad eseguire una procedura piuttosto articolata per poter richiedere l’assoggettamento al regime di imposta sostitutiva del 6% per 10 anni. Pertanto, fermo restando i requisiti già citati, l’interessato deve presentare apposita domanda indirizzata al Dipartimento Affari Esteri di San Marino completa di ricevuta di pagamento del contributo erariale pari a 1.000,00 euro. Inoltre, la domanda deve essere completa di:

  • Sei un pensionato italiano intenzionato a trasferirti in Portogallo? Cerchi alcune informazioni sull'apertura di un conto corrente in Portogallo? Prendi qualche minuto e leggi attentamente...
    Copia del documento d'identità
  • Sei un pensionato italiano intenzionato a trasferirti in Portogallo? Cerchi alcune informazioni sull'apertura di un conto corrente in Portogallo? Prendi qualche minuto e leggi attentamente...
    Preliminare di vendita o di affitto sottoposto alla condizione sospensiva della concessione di residenza
  • Sei un pensionato italiano intenzionato a trasferirti in Portogallo? Cerchi alcune informazioni sull'apertura di un conto corrente in Portogallo? Prendi qualche minuto e leggi attentamente...
    Certificato di residenza, certificato penale generale, certificato dei carichi pendenti o documenti equivalenti
  • Sei un pensionato italiano intenzionato a trasferirti in Portogallo? Cerchi alcune informazioni sull'apertura di un conto corrente in Portogallo? Prendi qualche minuto e leggi attentamente...
    Dichiarazione di sostitutiva in cui il richiedente dichiara: cittadinanza, residenza degli ultimi cinque anni, l’assenza di condanne penali, carichi pendenti e regolare adempimento degli obblighi fiscali, in qualunque Paese
  • Sei un pensionato italiano intenzionato a trasferirti in Portogallo? Cerchi alcune informazioni sull'apertura di un conto corrente in Portogallo? Prendi qualche minuto e leggi attentamente...
    Documentazione reddituale sufficiente a dimostrare di avere risorse economiche sufficienti per il proprio mantenimento
  • Sei un pensionato italiano intenzionato a trasferirti in Portogallo? Cerchi alcune informazioni sull'apertura di un conto corrente in Portogallo? Prendi qualche minuto e leggi attentamente...
    Conto corrente aperto presso una banca di San Marino
  • Sei un pensionato italiano intenzionato a trasferirti in Portogallo? Cerchi alcune informazioni sull'apertura di un conto corrente in Portogallo? Prendi qualche minuto e leggi attentamente...
    Sostegno dei costi dell’assistenza sanitaria, mediante assicurazione privata o con l’Istituto per la Sicurezza Sociale

Le autorità di San Marino, una volta recepita la domanda  – comprensiva della documentazione indicata in precedenza – deliberano entro 60 giorni. Poiché la decisione di approvazione o reiezioni “non è sindacabile, in nessun caso” è opportuno far predisporre la domanda ad esperti del settore.

Possono essere concesse un numero massimo di residenze a San Marino non superiori a 500 all’anno.

Tempo di attesa
0
Numero massimo di residenze concedibili in un anno
0

SEI INTERESSATO A SAN MARINO?
ECCO COSA POSSIAMO FARE PER TE.

CONSULENZA PENSIONATI

PRATICHE PER RESIDENZA

Dove vivere a San MArino

Il territorio dello Stato è suddiviso in 9 municipalità dette Castelli, che corrispondono alle antiche parrocchie della Repubblica:

  • ACQUAVIVA
  • BORGO MAGGIORE
  • CHIESANUOVA
  • DOMAGNANO
  • FAETANO
  • FIORENTINO
  • MONTEGIARDINO
  • SAN MARINO
  • SERRAVALLE

Vuoi pagare meno tasse sulla pensione?
CONTATTACI!

Parlano di Noi