3 motivi per vivere a zante da pensionato nel 2022

1. SPIAGGE E NATURA (NAVAGIO BEACH)

Uno dei luoghi più fotografati della Grecia ed il simbolo dell’isola è il relitto adagiato sulla spiaggia di Navagio (naufragio), una vera e propria nave che dopo 40 anni trascorsi nella sabbia, è stata sottoposta ad usura. Riconoscendo la sua grande importanza per l’immagine turistica dell’isola, il Comune, in collaborazione con il locale Istituto Tecnologico di Educazione (TEI) effettuerà i primi lavori di manutenzione del relitto per garantirne la conservazione per le prossime generazioni.

Nell’ottobre del 1980, la nave “Panagiotis” inizia la sua rotta dalla Turchia verso l’Italia, ma a causa del maltempo si arena sulla spiaggia di Aghios Georgios a Zante. Gli isolani si preoccupano e si lamentano fortemente del disastro ambientale ed estetico causato dalla presenza del relitto su una delle loro spiagge più belle. Ma per una serie di ragioni la nave non può essere spostata e quindi viene lasciata lì com’è sulla spiaggia.
Ma da una sventura, l’isola ha saputo farne una virtù. La combinazione della bellezza selvaggia di questa spiaggia inaccessibile (la si può raggiungere solo dal mare) con il relitto della nave crea uno scenario unico, che fa il giro del mondo, pubblicizzando l’isola.

Non solo Navagio Beach però, infatti l’isola di Zante è famosa per diverse spiagge mozzafiato circondate dalla natura incontaminata.

Le migliori spiagge di Zante

Se la qualità della spiaggia è in cima ai requisiti che dovrebbe possedere la tua nuova residenza, allora avrai l’imbarazzo della scelta a Zante, dove le spiagge paradisiache non mancano di certo. Oltre all’iconica spiaggia del Navagio, vanno menzionate altre spiagge che meritano di essere visitate.

La spiaggia di Laganas è probabilmente una delle spiagge più famose di Zante per l’abbondanza di strutture e la vicinanza alla vivace zona turistica. C’è una divertente atmosfera da festa ed è molto popolare per i giovani visitatori amanti del divertimento. La spiaggia è per lo più sostenuta da ristoranti e bar, quindi hai l’imbarazzo della scelta quando si tratta di mangiare e bere. 

Lettini e ombrelloni sono sparsi su e giù per l’affollato tratto di spiaggia sabbiosa e ci sono molte opzioni per gli sport acquatici. 

La spiaggia di Tsilivi è una delle spiagge più frequentate e vivaci di Zante. Tsilivi è una zona turistica trafficata, quindi la spiaggia è affollata nelle ore di punta. Situata sulla costa orientale a circa 6 km dalla città di Zante, la lunga spiaggia è per lo più sabbiosa con qualche chiazza di ciottoli qua e là. 

Resort e hotel fiancheggiano la spiaggia e la maggior parte dispone di lettini e ombrelloni di fronte a loro. Ci sono molte attività di sport acquatici così come molti bar e ristoranti. L’acqua è pulita e poco profonda.

Porto Zoro è una graziosa spiaggetta sul lato est della penisola di Vassilikos dominata da due grandi affioramenti rocciosi. L’acqua è di un blu intenso e la lussureggiante vegetazione circostante crea un bellissimo contrasto naturale. Lettini e ombrelloni fiancheggiano la stretta spiaggia di sabbia e ciottoli. 

La spiaggia è tranquilla in quanto lontana dalle principali aree turistiche, tuttavia, ciò significa che i bar e i ristoranti nelle vicinanze possono essere un po’ cari. La spiaggia è accessibile da una strada lunga, ripida e stretta che si trova fuori dalla strada principale da Vassilikos ad Argassi. Nelle vicinanze c’è molto spazio per il parcheggio dell’auto.

Questa spiaggia prende il nome dalle vaste distese di sale della zona. Alykes è una lunga e stretta distesa di sabbia e ciottoli. Situata a 20 km a nord-ovest della città di Zante, è più tranquilla di alcune delle spiagge più vicine alle aree turistiche. La spiaggia di Alykes ha tutti i servizi che potresti desiderare: lettini, ombrelloni, snack bar e ristoranti. 

Ci sono tratti di spiaggia tranquilli senza lettini se vuoi sdraiarti indisturbato sulla spiaggia. L’acqua è calda e poco profonda e l’accesso alla spiaggia è pianeggiante senza gradini. Windsurf e sci nautico sono attività molto popolari qui.

La spiaggia di Porto Vromi è una piccola baia naturale di ciottoli lunga solo circa 25 metri. È caratterizzata da acque limpide e turchesi e da un piccolo porto locale dove è possibile fare gite in barca alla volte delle vicine Grotte Blu e alla famosa spiaggia di Navagio. Durante l’estate c’è un piccolo snack bar aperto ma è meglio portare il proprio rinfresco per essere al sicuro.

Situata sulla punta sud-orientale di Zante, la spiaggia di Gerakas è un lungo tratto di spiaggia sabbiosa leggermente ricurva con magnifiche viste sulle scogliere e sul paesaggio circostanti. La spiaggia è un parco marino protetto, quindi non è eccessivamente sviluppata come alcune altre spiagge dell’isola. È anche la patria delle tartarughe marine caretta caretta in via di estinzione che scelgono la spiaggia sabbiosa per deporre le uova. 

C’è un centro informazioni sulle tartarughe situato appena fuori dalla spiaggia che merita sicuramente una visita per conoscere gli sforzi per preservare le tartarughe e la fauna selvatica nella zona. 

Se lo snorkeling e le immersioni sono le tue passioni, allora dovresti andare direttamente alla spiaggia di Makris Gialos. La spiaggia appartata si trova sulla costa nord-orientale dell’isola a circa 30 km dalla città di Zante. L’acqua è profonda, pulita e cristallina e ci sono grotte a cui è possibile accedere dalla spiaggia, ideali per gli amanti dello snorkeling e delle immersioni. 

La spiaggia non è troppo affollata in quanto non ci sono strutture o servizi. L’acqua della spiaggia di Makris Gialos diventa profonda molto rapidamente. La spiaggia si trova a pochi passi dalla strada principale e c’è un parcheggio auto disponibile.

Banana Beach è il tratto di spiaggia più lungo di Zante e vanta una soffice sabbia bianca e un’acqua cristallina. La spiaggia è piuttosto commerciale con molti operatori che offrono lettini e ombrelloni con bar e ristoranti sparsi per tutta la lunghezza della spiaggia. 

Anche gli sport acquatici sono molto popolari, dal parapendio alle moto d’acqua. Arrivarci è un gioco da ragazzi, c’è un autobus gratuito che parte tutti i giorni da Laganas, Kalamaki e Argassi. 

2. ARTE E POESIA

A Zante, sono molto famose le tipiche “Kantades”, che noi in Italia chiameremmo “serenate”. Queste sono canzoni tradizionali tramandate di generazione in generazione, che rappresentano perfettamente i sentimenti e la vita del popolo di Zante. 

Inoltre l’isola è patria di grandi poeti come abbiamo già avuto modo di accennare. Oltre ad Ugo Foscolo, Zante ha dato i natali a Dionysios Solomos, che, come molti giovani nobili nati nelle isole ionie, ha studiato in Italia per un decennio. Diversamente da Foscolo però, è potuto rientrare in Grecia. Il rientro in patria coincide con il periodo in cui iniziò a comporre nella lingua d’origine, il greco. Qui compose “L’Inno alla Libertà”, la celebre poesia le cui strofe sono state adottate come l’Inno ufficiale ellenico.

Se sei inoltre appassionato di lingua greca, lo Ionio è un luogo di grande interesse linguistico, in quanto si parla un idioma molto carino e particolare, ricco di parole italiane!

Cosa vedere a Zante?

L’Agios Dionysios è la chiesa più grande e il punto culminante religioso dell’isola. Si trova proprio sull’acqua e presenta un notevole campanile che è uno dei principali punti di riferimento di Zante.

La chiesa è dedicata ad Agios Dionysios appunto, considerato il santo del perdono per aver nascosto l’assassino di suo fratello. I resti di Agios Dionysios sono ancora intatti e possono essere visti nella chiesa.

Le Grotte Blu sono uno dei punti naturali più visitati di Zante. Fare un giro in barca nelle grotte è un’esperienza indimenticabile grazie ai bellissimi toni blu dell’acqua.

I visitatori possono scegliere tra un tour privato su una barca più piccola che può entrare nelle grotte più più appartate e i tour pubblici su barche più grandi. La maggior parte dei tour inizia dalla spiaggia di Makris Gialos.  

L’isola delle tartarughe, Marathonisi, è un’altra attrazione marittima di Zante. Si trova di fronte alla spiaggia di Keri ed è accessibile con una breve gita in barca (1-2 km). Qui vivono molte tartarughe marine in via di estinzione (appartenenti alla specie Caretta Caretta).

Si riproducono nella frenetica stagione estiva, il che significa che i visitatori devono stare molto attenti a non disturbare le tartarughe con le loro visite. Per questo motivo, i visitatori possono rimanere solo entro i primi cinque metri dalla spiaggia e non possono esplorare l’isola.

Marathonisi offre uno splendido scenario incontaminato, ma anche se non ti è permesso avventurarti lontano dalla spiaggia, puoi comunque goderti la bellezza paesaggistica naturale del sito.

Il Monastero di Anafonitria è una chiesa bizantina che attira i visitatori con il suo fascino incantevole. Il monastero dispone anche di un giardino ben curato e di un cimitero.

Il sito è relativamente piccolo ma compensa con la bella chiesa principale, una basilica a tre navate. Da non perdere gli affreschi impressionanti della chiesa.

Le rovine del monastero di Panagia Skopiotissa sono un’ottima destinazione grazie agli splendidi panorami e alla posizione in cima alla collina del monastero; da qui è infatti possibile vedere il mare e molti chilometri di costa.

C’è una piccola strada che porta fino al monastero, ma arrivarci può essere comunque piuttosto difficile in quanto la strada è piuttosto piccola e non asfaltata. Il modo migliore per raggiungere Panagia Skopiotissa è salire fino in cima a piedi. Il paesaggio ripagherà tutta la fatica.

Il Castello Veneziano ha una grande importanza storica in quanto è stato la capitale medievale dell’isola. 

Le rovine del castello sono state modellate dalle tante sanguinose battaglie che qui si sono combattute e dai frequenti terremoti che hanno colpito la regione. Uno dei punti salienti di oggi è la prigione a volta in pietra, che è ancora in qualche modo intatta.

Qui si trovano anche chiese e mura castellane, nonostante la natura circostante abbia preso il sopravvento su molte delle antiche rovine.

Uno dei motivi principali per visitare il Castello è godere della splendida vista sul porto di Zante e sul mare.

La città di Zante è una città colorata che si trova proprio sulla costa. Offre un’incantevole zona portuale con molti ristoranti, negozi e bar e anche alcune architetture storiche che vale la pena esplorare.

Soprattutto di notte, la città diventa molto vivace, ci sono musica dal vivo e molte feste per i visitatori in cerca di intrattenimento serale. Per coloro che sono interessati alla storia e alla cultura, si consiglia una visita al Museo di D. Solomos e altri eminenti personaggi di Zante e al Museo di Zante.

Il Frantoio ecologico Aristeon è un’azienda familiare che ha avuto inizio nel 1850 e ha alle spalle una ricca tradizione e storia della produzione di olio. Il piccolo museo offre un’interessante collezione di strumenti come i frantoi precedentemente utilizzati.

Tutti gli ospiti sono invitati a degustare l’olio d’oliva con il pane fatto in casa. Il negozio adiacente offre una vasta gamma di oli d’oliva, inclusi oli d’oliva aromatizzati al limone e oli biologici puri.

L’azienda di famiglia vende anche sapone alle olive, un ottimo prodotto da portare a casa come souvenir o regalo ad amici e parenti. 

3. CUCINA LOCALE

L’olio d’oliva locale è considerato uno dei migliori di tutta la Grecia. La maggior parte delle taverne sono tutte a conduzione familiare e a Zante troverai molti cibi tradizionali che difficilmente riusciresti ad assaggiare nel resto della Grecia.

Da non perdere il coniglio ripieno al vino o lo stifado (vitello con cipolle e salsa di pomodoro). E, naturalmente, assicurati di mangiare il polpo ogni volta che ne hai la possibilità.

Consiglio? Vai nei mercati locali e acquista i prodotti a km0. 

Molto diffusi nell’isola sono inoltre i dolci a base di miele come i pasteli con semi di sesamo e il mantolato con albume e mandorle. Il mantolato in particolare è stato portato dai veneziani e tramandato di generazione in generazione. Viene tradizionalmente consumato durante le cerimonie di fidanzamento e la sua qualità si distingue dal fatto che si rompe come il vetro e ha un colore bianco pulito. Prova anche la fytoura (torta di semola fritta in padella) che viene tradizionalmente servita durante le feste.

CLINICHE ED OSPEDALI A ZANTE

L’Ospedale Generale di Zante “AGIOS DIONYSIOS” fa parte del Sistema Sanitario Nazionale ellenico, appartiene al 6° Distretto Sanitario e fornisce cure primarie e secondarie, ugualmente a tutti i cittadini, indipendentemente dallo stato economico, sociale e professionale.

Zakynthos Hospital si trova a soli 3 km dalla città di Zakynthos, nella zona di Gaitani, in un edificio moderno poiché nell’estate del 2012 è stato trasferito dal vecchio ospedale.

Serve sia la gente di Zante che i visitatori che durante i mesi estivi inondano la bellissima isola di Zante.

Indirizzo e contatti: 
Gaitani, 29100, Zante
Tel.: +30 26953-60500
Fax: +30 26950-42520
Email: [email protected]

Zante Medical Care nasce con l’obiettivo di contribuire al miglioramento del livello dei servizi sanitari sull’isola di Zante, con l’offerta di moderne strutture e servizi sanitari. La rete dell’azienda è composta da 5 ambulatori, 2 centri medici e 2 centri di diagnostica nella città di Zante e nelle zone più popolari dell’isola.

Attraverso un team altamente formato e specializzato di personale medico, infermieristico e amministrativo, offre una vasta gamma di servizi medici, certificati e riconosciuti da organizzazioni internazionali per la loro qualità.

La qualità dei servizi sanitari forniti si riflette nelle partnership con gruppi medici e compagnie assicurative rinomati e accreditati, nonché nel riconoscimento da parte di organizzazioni internazionali.

Indirizzi e contatti:

  • Zante: 61 Ifantourgion & Artemidos Str. 
    Tel: +30 26950 22000
    Fax: +30 26950 22061
  • Laganas: Tel. +30 26953 00729
  • Kalamaki: Tel. +30 26950 37190
  • Argassi: Tel. +30 26950 25970
  • Alykanas: Tel. +30 26950 83400
  • Tsilivi: Tel. +30 26950 22220

Solo per le emergenze: +30 6984 26 31 72

DISCLAIMER: Il team di Expatria sceglie con attenzione le informazioni da proporti, tuttavia quanto esposto può mutare nel tempo. Se hai in programma un viaggio o intendi vivere a Zante da pensionato, informati sempre sui canali ufficiali prima di partire.

COME ARRIVARE A ZANTE DALL’ITALIA?

  • VIA MARE
    Se stai ponderando di vivere a Zante da pensionato e non ami particolarmente viaggiare in aereo, devi sapere che ci sono diversi traghetti diretti verso l’isola e con partenza da soli due porti dell’Adriatico: Bari e Brindisi. Ricorda però che nei mesi invernali, per poter raggiungere Zante via mare dovrai prima recarti in Grecia, verso il porto più vicino all’isola e raggiungibile dall’Italia: Patrasso. Da qui dovrai recarti sino al porto di Killini (di fronte a Zante) per poterti imbarcare verso l’isola.
  • IN AEREO
    Nei mesi estivi, ci sono voli diretti per Zante partendo dagli aeroporti di Milano-BergamoRoma-Fiumicino, Venezia, Napoli, Verona, Napoli e Palermo, perlopiù operati da Ryanair.
    D’inverno invece, come nella maggior parte delle isole greche, si renderà necessario uno scalo all’aeroporto di Atene.

Se questo articolo ti è piaciuto e l'hai trovato interessante, clicca il pulsante qui sotto: sarai indirizzato alla nostra pagina, dove ti chiediamo di lasciare un "Mi Piace".
Grazie al tuo supporto potremo continuare a produrre molti altri contenuti utili a te e ai nostri connazionali all'estero.

Se sei interessato al trasferimento in Grecia o al trasferimento in Portogallo e desideri ricevere maggiori informazioni senza impegno, puoi contattarci scrivendo una mail ad [email protected], compilando il modulo che trovi in questa pagina oppure chiamandoci al numero +39 0434 1697497.

> POTREBBE ANCHE PIACERTI